I SETTE PILASTRI

I Pilastri rappresentano la pietra angolare della motivazione intrinseca.

Come manager oggi, è importante capire I valori e l’orientamento strategico dell’azienda, gli sviluppi correnti all’interno dell’industria e le tecnologie emergenti che possono cambiare il modo di fare attività commerciale. Inoltre, l’azienda viene rappresentata al mondo esterno e al proprio network personale attraverso il proprio atteggiamento e le proprie azioni. Ma cosa succede su base giornaliera? In concreto, un manager deve gestire, ma cosa significa questo esattamente?

Praticamente significa guidare le persone verso il raggiungimento completo e di successo di un obiettivo comune mostrando nello stesso tempo attenzione ai loro bisogni. Conosciamo tutti la gerarchia dei bisogni di Maslow grazie al suo libro del 1954 dal titolo: Motivazione e Personalità. Nel suo lavoro, l’obiettivo di un individuo è raggiungere lo stadio finale: l’auto-trascendenza. Tuttavia, questo è molto più complicato sul posto di lavoro.

In primo luogo, non si tratta più di un individuo, ma di un gruppo di persone che lavorano con altri gruppi di persone.

In secondo luogo, l’obiettivo del gruppo è massimizzare la produttività/il profitto in maniera etica.

In terzo luogo, tutti I bisogni intrinseci ed estrinseci di un membro del gruppo devono essere soddisfatti.

In fine, creatività e innovazione devono essere favorite mentre si ottiene l’obiettivo.

Per avere successo nel suo lavoro, un manager deve prima essere in grado di coltivare una cultura di fiducia all’interno del suo team. Dopo di ciò o in parallelo, I sette pilastri, che formano la base olistica di una leadership effettiva, devono essere attivati per ottenere un management di successo.