uomo laptop calemdario orologio agenda charts stress produttività

Stress da lavoro correlato e produttività: 5 consigli per ridurre il livello di stress dei tuoi dipendenti

Il modo in cui i lavoratori hanno reagito a quanto successo durante l’ultimo anno e mezzo è stata la testimonianza della loro elevata capacità di adattamento. Moltissime aziende si sono dovute adattare al lavoro da remoto in tempi record, imparando a bilanciare vita professionale e personale. Sebbene questa transizione sia stata un successo per molte organizzazioni, secondo alcuni studi è stato motivo di grande stress per un’elevata percentuale di dipendenti. 

Può essere abbastanza difficile gestire il proprio stress. Ma come puoi, come manager, aiutare i membri del tuo team a gestire i loro stress?

Riconoscere i sintomi è il primo passo verso la prevenzione: essi possono anche manifestarsi in modo quasi impercettibile. Si può trattare di irritabilità, aumento dell’assenteismo e mancanza di concentrazione, per trasformarsi poi in burnout, aumento degli errori commessi durante le attività, perdita di entusiasmo dimostrata da un generale disimpegno quotidiano.

Quindi come agire per supportare le tue persone durante questo particolare periodo di transizione? 

Benché sia improbabile che il ritmo e l’intensità del lavoro cambino molto presto, diverse ricerche suggeriscono che alcuni tipi di attività possono effettivamente aiutare i dipendenti a ridurre i livelli di stress. Concentrarsi sul loro sviluppo e la loro crescita sembrerebbe essere una possibile risposta. 

Esistono diversi attività per aiutare i dipendenti a coltivare la loro creatività e supportare il loro sviluppo personale.

  • Concedi loro del tempo libero per concentrarsi e dedicarsi a ciò che li fa stare bene. Il lavoro da remoto ci rende, molte volte, disponibili anche fuori l’orario di lavoro e richiedere un’attenzione costante senza tenere conto dei tempi di recupero, ma anche i migliori hanno bisogno di riposare e di dedicare del tempo a se stessi. Quindi fai sii che possano svagarsi in modo da poter essere concentrati a pieno nelle attività in orario lavorativo.
  • Comunica, sempre. Se pensi che la tua forza lavoro possa essere stressata, la prima cosa che dovresti fare è chiedere un feedback al riguardo direttamente a loro. I motivi che li portano a sentirsi così potrebbero essere molteplici: bisogno di maggiore socializzazione, carichi di lavoro più leggeri o bisogno di maggiore tempo da dedicare a se stessi; il tuo compito quindi è ascoltare le loro preoccupazioni e trovare soluzioni che funzionino per tutti.
  • Secondo il National Bureau of Economic Research le giornate lavorative dei dipendenti sarebbero aumentate di 48 minuti al giorno rispetto all’inizio della pandemia. In qualità di leader i manager dovrebbero sviluppare una consapevolezza rispetto a questo dato, cercando di capire quando non è il caso di assegnare eccessivi carichi di lavoro.
  • Normalizza il “monotasking” per poter permettere una maggiore focalizzazione sulle singole attività. JoAnn Deak, neuro scienziata e ricercatrice educativa e autrice di saggi ha osservato come il multitasking raddoppia gli errori e  la quantità di tempo necessario per svolgere un’attività. Come manager puoi incoraggiare lo svolgimento di un’attività per volta, aiutando le persone a definire obiettivi chiari e priorità, definendo traguardi che non si sovrappongono. 
  • Praticare la gentilezza è importante a dimostrare empatia con le proprie persone ed aumenta il loro coinvolgimento e la loro motivazione. Secondo una ricerca effettuata dall’Università del New South Wales la capacità dei leader di dedicare più tempo al riconoscimento degli obiettivi raggiunti dalle proprie persone, accogliendo i feedback e incentivando la collaborazione aumenterebbe sia la produttività aziendale che la motivazione delle persone. Empatia e comprensione fanno bene non solo alle persone, ma anche al business.

Fare bene il proprio lavoro e incoraggiare le persone a fare sempre meglio, aiutandole a sentirsi bene, non solo è possibile ma è alla base di un business funzionante e produttivo.

La nostra missione é quella di creare ambienti di lavoro che permettano alle persone di essere la migliore versione di se stesse.

Luca Rosetti, CEO di Beaconforce